Va bene, ma abbiamo davvero bisogno di usare la protezione durante il sesso orale?

Salute Sessuale

Fonte: Vadimguzhva

Porta via: Mi dispiace far scoppiare la tua bolla, ma il sesso orale non è sinonimo di sesso sicuro.



Ottenere brians. Tappeto da sgranocchiare. Slobbing sulla manopola. Mangiare fuori. Dare un servizio labbra. Cunnilingus. Considerando che l'85% delle persone lo fanno, ha senso che il sesso orale abbia così tanti soprannomi!

Ciò che il sesso orale non può essere chiamato, tuttavia, è il sesso sicuro.

Esatto, il sesso orale è non sinonimo di sesso privo di rischio. La dott.ssa Alexea Gaffney, internista e pediatra certificata con una formazione aggiuntiva sulla sottospecialità in Malattie infettive, afferma che si tratta di un malinteso comune ma pericoloso:

'Potrebbe non esserci un rischio di gravidanza, ma ciò non significa che il sesso orale sia un'opzione sessuale molto più sicura.'



E mentre è vero che non puoi rimanere incinta quando fai o ricevi sesso orale (#benedire), le IST possono ancora essere diffuse durante il sesso orale, sia dalla bocca ai genitali o dai genitali alla bocca, & rdquo; lei dice. Le IST possono anche essere diffuse da e verso l'ano durante l'analingus (o il contatto bocca-a-ano).

Non ti preoccupare, giurare il sesso orale non è l'unica soluzione qui. Di seguito, trova tutto ciò che devi sapere sulle IST orali, i rischi associati al sesso orale e il tuo piano di gioco per un gioco orale più sicuro.

Sì, le IST orali sono reali



Per essere chiari: è possibile avere un'infezione a trasmissione sessuale (STI) in bocca o in gola. Secondo la dott.ssa Alexea, la clamidia, la gonorrea, l'herpes e la sifilide sono le IST orali più comuni, ma anche il papillomavirus umano (HPV), il virus dell'immunodeficienza umana (HIV) e la tricomoniasi possono essere diffusi oralmente.

Proprio come le IST genitali e anali, le IST orali non hanno un #lewk (se non ti trovi sul gergo dell'anca, #lewk significa un tratto fisico distintivo) - piuttosto, il sintomo più comune di una STI orale non è un sintomo affatto. Secondo il CDC, quando le persone fare ha sintomi di solito è un mal di gola che non può essere ricondotto a qualsiasi malattia, febbre di basso grado o piaghe alla gola. A volte le persone tossiscono anche muco, che si dice che abbia una consistenza diversa rispetto al muco che potresti tossire quando sei congestionato.

Anche se non si verificano sintomi, se si dispone di una STI orale e si esegue orale o analingus sul proprio partner, esiste il rischio di trasmettere tale STI ai genitali o all'ano del proprio partner.

Vale la pena ricordare: mentre il rischio è piuttosto basso, alcune IST orali - herpes, HPV, sifilide - possono anche essere diffuse alla bocca del partner durante il bacio. La dott.ssa Alexea aggiunge che anche se il bacio o il sesso orale non avvengono, se qualcuno usa lo sputo come lubrificante mentre ha una IST orale, la saliva può trasmettere l'infezione ai genitali dei suoi partner. (Inoltre, la saliva è onesta e rende il lubrificante piuttosto scadente).

Cosa significa per il sesso orale



Che si tratti del contatto bocca-pene o del contatto bocca-vagina, il rischio è una strada a doppio senso. Ciò significa che non solo le IST orali possono essere trasmesse ai genitali, ma le IST genitali possono essere trasmesse alla bocca.

Quali malattie sessualmente trasmissibili possono essere passate alla bocca? Secondo il Dr. Kim Langdon, un OB-GYN con sede in Ohio con Parenting Pod, sia le IST a trasmissione fluida che le IST diffuse attraverso il contatto pelle a pelle possono essere trasmesse attraverso la bocca. Dice che la clamidia, la gonorrea, la sifilide, l'herpes e l'HPV sono le IST più comunemente diffuse attraverso il sesso orale. Ma il National Institute of Health rileva che si possono diffondere anche HIV, tricomoniasi, epatite A, B e C e pidocchi pubici.

I sintomi delle IST genitali variano da infezione a infezione, ma in genere non ci saranno affatto sintomi. Tuttavia, possono verificarsi perdite funky, minzione dolorosa, macchie, protuberanze o lesioni, febbre, prurito e linfonodi ingrossati.

muscoli del pc pubococcigeo

Che tu abbia o meno sintomi, se hai una STI genitale e ricevi orale, il tuo partner è a rischio di contrarre tale STI per via orale.

& ldquo; Per essere testato per una STI orale, devi acquisire una cultura dell'area infetta, & rdquo; spiega il dottor Langdon.

'Le persone di qualsiasi genere, genitali o sessualità sono a rischio di trasmissione delle IST dal sesso orale.'

Una breve nota sulla trasmissione STI anale-orale



Sia chiaro: la trasmissione STI è possibile anche durante l'analingus. Infatti, come la vagina, l'ano è rivestito con mucose. Ciò significa che l'analingus può essere più rischioso della fellatio per le persone con un pene.

E. coli e altri batteri sono spesso visti intorno all'ano, il che significa che l'analingus può anche esporre il partner che dà a parassiti e malattie gastrointestinali. Per questo motivo, è necessario lavare l'ano prima del contatto orale-ano.

cos'è la nascita orgasmica

Come avere un sesso orale più sicuro

L'unico modo per negare del tutto il rischio di trasmissione delle STI è astenersi completamente dal sesso. Ma qui ci sono modi per rendere il sesso orale più sicuro. Di seguito troverai il tuo piano d'azione per un sesso più sicuro!

1. Conosci il tuo stato STI

Senti, che tu sia o meno il sesso del Team T-on-P (lingua sui privati, sesso orale AKA), dovresti conoscere il tuo stato STI. Il CDC raccomanda alle persone con vulva di sottoporsi al test almeno una volta all'anno e dà la stessa raccomandazione alle persone sessualmente attive con peni, che si identificano come gay o bisessuali. (Nota: al momento non ci sono raccomandazioni per chi ha il pene).

Tuttavia, la maggior parte degli esperti, consiglia alle persone di tutti i sessi e sessualità di essere testati ogni sei mesi e dopo ogni parto sessuale.

Mentre dovrebbe far parte di tutte le cure primarie di routine o degli esami ginecologici, la maggior parte dei medici non sta chiedendo ai propri pazienti se stanno facendo sesso orale o facendo un tampone orale delle persone che lo sono.

La tua mossa: comunica al tuo operatore sanitario che vorresti essere sottoposto a test per IST orali (e idealmente anche anali).

E assicurati di essere testato per tutto. Molti medici non eseguono test per herpes, HIV, HPV o trichomonas se non esplicitamente richiesto.

2. Parla con il tuo partner del loro stato

Se hai una STI, dire al tuo partner che è indispensabile per il sesso consensuale, incluso il sesso orale. Ma se non lo fai, dovresti comunque condividere il tuo stato STI con il tuo partner e chiedere loro di condividere anche il loro.

Vale la pena ripetere: non puoi dire se qualcuno ha una STI genitale, orale o anale solo guardandola!

Un ottimo modo per iniziare questa conversazione è quello di condividere il tuo stato STI, incluso quando è stato l'ultimo test STI, se hai fatto sesso di qualsiasi tipo da allora e quali metodi di barriera sono stati utilizzati e informazioni sulla tua STI se hai uno. Un esempio: 'Solo per quello che sai, sono stato testato la scorsa settimana e recentemente ho ottenuto i miei risultati! Mi piacerebbe condividerli con te e farti testare e fare lo stesso. '

Un'altra opzione è chiedere al tuo partner di essere selezionato insieme. Potresti dire: 'Adoro baciarti e mi piacerebbe fare di più. Ma prima di farlo, mi piacerebbe che ognuno di noi fosse sottoposto a test STI. È qualcosa che saresti aperto a fare da solo o insieme?

Mentre alcuni esperti affermano che questa conversazione è la migliore di persona, SMS o telefonate vanno bene se ti preoccupi di rivelare il tuo stato ti metterà in pericolo o se pensi di poter essere catturato dal calore del tuo partner. Questo dà anche al tuo partner un po 'di tempo per fare ricerche sulla tua particolare STI e su come ridurre il rischio di trasmissione (PrEP, preservativi, dighe dentali, ecc.).

Che cosa succede se il tuo partner non è stato testato di recente (o mai!) O non è ricettivo a tenere questa conversazione? Potresti provare a spiegare perché è così importante per te. Se il tuo partner continua a respingere, dovresti chiederti se vuoi davvero interagire con qualcuno che non si interessa della tua o della tua salute.

Oppure puoi andare avanti, operando partendo dal presupposto che hanno una IST e praticano il sesso più sicuro possibile.

3. Usa protezione

Se uno o entrambi si dimostrano positivi o non si conosce lo stato del proprio partner, è necessario utilizzare la protezione anche per il sesso orale e altri tipi di sesso.

Nota: se il tuo partner ha una IST curabile (ad esempio con una serie di antibiotici, come la clamidia o la gonorrea), il medico può raccomandare di astenersi da qualsiasi tipo di sesso fino a quando non risulta negativo per la STI. Allo stesso modo, se il tuo partner sta attualmente vivendo un focolaio di herpes, il suo operatore sanitario può raccomandare di astenersi fino al superamento del focolaio. Se possibile, inserire il proprio medico in questa decisione.

Se il tuo partner ha un pene che significa usare un preservativo (privo di lubrificanti) e se il tuo partner ha una vagina significa usare una diga dentale (o tagliare un preservativo)!

E senza STI o meno, ogni volta che viene eseguito l'analingus, dovrebbe essere utilizzata una diga dentale. (A proposito: c'è un mito sulla salute sessuale che Saran Wrap può raddoppiare come una diga dentale. Questo è un mito! È troppo poroso per prevenire la trasmissione di infezioni).

sesso in lattice liquido

I preservativi e le dighe dentali sono efficaci al cento per cento? No, non lo sono. Potrebbero non proteggerti dalle IST diffuse attraverso il contatto pelle a pelle. La dottoressa Alexea spiega: 'Se la tua bocca viene a contatto con un'area dei genitali che la barriera non copre, il rischio è possibile' e viceversa per le IST orali.

Queste barriere non sono perfette, ma lo sono fare ridurre notevolmente il rischio di trasmissione e dovrebbe essere utilizzato ogni volta che qualcuno ha una STI o quando qualcuno non conosce il proprio stato.

4. Continua per essere testato

I test STI non sono & lsquo; uno e fatto & rsquo; situazione. Anche se hai protetto il sesso orale e penetrativo ogni volta, dovresti continuare a fare il test dopo ogni nuovo partner e ogni sei mesi.